Sottomenu

Home  > Social Project

Finanziamenti per giovani agricoltori

Finanziamenti per giovani agricoltori

Da alcuni anni si è riscontrato un ritorno, seppur lento, all'agricoltura da parte di molti italiani, anche giovani laureati. Alcune notizie giunte negli ultimi giorni e subito rilanciate sui giornali sembrano accreditare il ritorno di molti italiani, soprattutto giovani, sui campi. Il settore maggiormente in voga è quello biologico e sembra che il ritorno tra i campi sia, seppur lento, in costante aumento. Gli italiani scelgono di lavorare anche come braccianti agricoli, ovvero un comparto che ormai da molti anni sembrava riservato ai lavoratori extracomunitari. Il fatto che ci siano anche laureati a lavorare in agricoltura è facilemente spiegabile dalla facoltà di provenienza: infatti, ci sono lauree strettamente legate all'ambiente e all'agricoltura come ad esempio Scienze ambientali ed agraria, ed altre che sono spendibili in molti settori come Economia e commercio, Giurisprudenza e Sociologia. Ricordiamoci che parliamo di lavoro, quindi di econimia, diritti e società.

Finanziamenti a tasso agevolato

Per chi vuole avviare nel 2016 una propria attività agricola, questo è il momento giusto. Infatti, grazie alla legge 135 del 1997, è possibile ricevere contributi a fondo perduto per l’avvio di attività agricole ed è anche possibile subentrare in qualità di conduttore dell’azienda di famiglia. Lo scopo di questo provvedimento legislativo è quello di agevolare le iniziative imprenditoriali in aree disagiate dell'Unione Europea. Con il finanziamento ricevuto è possibile acquistare macchinari, attrezzature, brevetti e sistemi di formazione per l’azienda legati alla trasformazione e alla commercializzazione dei prodotti agricoli.

E' possibile acquistare macchinari

Detto altrimenti, si apre un mutuo a tasso agevolato, in cui il rimborso avviene soltanto per una parte del mutuo, mentre la rimanente parte, tra ilo 40 e il 50%, è a fondo perduto. Possono richiedere il finanziamento i giovani che abbiano un'età compresa tra i 18 e i 36 anni.

La domanda per accedere ai finanziamenti va inoltrata in via telematica a Invitalia. Resto comunque a disposizione per una consulenza: scrivimi a info@socialprojectitalia.eu oppure a natascia.tieri@yahoo.it.